Skip to main content

Esaote S.p.A. e EBIT s.r.l. – società del Gruppo Esaote, hanno ottenuto la Certificazione sulla Parità di Genere UNI/PdR 125:2022

Esaote S.p.A. e EBIT s.r.l. – società del Gruppo Esaote, leader internazionale nel settore biomedicale, in ultrasuoni, risonanza magnetica dedicata e Information Technology per la sanità – hanno ottenuto la Certificazione sulla Parità di Genere UNI/PdR 125:2022.

Le due aziende hanno concluso con successo il processo di analisi e compliance, confermando l’attenzione e gli sforzi costanti dedicati nel tempo per assicurare un ambiente di lavoro improntato alla trasparenza, al benessere, all’equilibrio tra vita professionale e personale, alla parità di genere e all’inclusione.

 

Una storia di sostenibilità

Per Esaote S.p.A. e EBIT s.r.l. si tratta di un importante traguardo nel percorso di sostenibilità avviato nel 2021 con l’adesione al Global Compact delle Nazioni Unite e l’implementazione di una strategia di innovazione trasformativa. Quest’ultima mira a rendere il contributo misurabile attraverso le metriche ESG, concentrando gli sforzi nelle aree di maggiore impatto. Tra queste emergono con forza la valorizzazione di lavoratrici e lavoratori, la garanzia della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro, il potenziamento del benessere delle persone, l’inclusione e la promozione della cultura della sostenibilità.

 

Spiega Francesco Iasi, PM e Senior Legal Consultant di Variazioni:

“La Certificazione della parità di genere si inserisce perfettamente all’interno di un percorso strutturato di sostenibilità sociale secondo le logiche ESG, sempre in raccordo agli obiettivi di business. Il caso di Esaote e di Ebit lo dimostra chiaramente: il percorso verso l’ottenimento della Certificazione ha consentito a queste due importanti realtà di potenziare ulteriormente la people strategy implementando processi e policy, grazie anche ad un posizionamento strategico in tema di sostenibilità consolidato ormai da anni.”

 

Un obiettivo ambizioso: aumentare la presenza femminile

La responsabilità della Governance della parità di genere è stata affidata al Comitato di Sostenibilità, istituito all’inizio del 2023 e già attivo su un’ampia gamma di temi ESG. Il ruolo di Responsabile della Politica di parità di genere è stato assegnato a Gianluca Dardato, Chief Human Resources Officer.

 

“La certificazione ottenuta rappresenta, innanzitutto, un motivo di soddisfazione perché testimonia l’attenzione che, da sempre, l’azienda rivolge ai propri collaboratori, ma anche l’inizio di un nuovo percorso di crescita per l’organizzazione, come del resto è già avvenuto durante il tragitto che ci ha condotto a questo traguardo, in un settore in cui la presenza femminile sta finalmente crescendo in modo significativo rispetto al passato”,

ha dichiarato Gianluca Dardato, Chief Human Resources Officer di Esaote.

 

Never stop: all’orizzonte l’attestazione D&I e la Due Diligence

Il Gruppo Esaote avvierà il percorso per ottenere l’attestazione D&I ISO 30415:2021, riconosciuta a livello globale. L’obiettivo è analizzare e migliorare le procedure e le pratiche per identificare i pregiudizi di genere, implementando strategie per correggere eventuali preconcetti. Questo processo includerà l’istituzione di obiettivi e il monitoraggio dei progressi attraverso indicatori, con il supporto del Comitato di Sostenibilità.

La strategia a lungo termine del Gruppo Esaote in materia di ESG prosegue, con l’implementazione volontaria di un Report di Sostenibilità e la formazione del personale per promuovere una cultura etica. I prossimi obiettivi includono la diffusione di standard socio-economico-etico-ambientali verso fornitori e società controllate, nonché l’analisi e la verifica della catena di valore della Supply Chain.

Vuoi certificare la tua organizzazione? Scrivici!

Se pensi che questo articolo sia stato utile

condividilo